Studio Ischgl: Sviluppo dell'immunità della mandria e strategia del vaccino contro COVID-19

1048

La sierosorveglianza di routine della popolazione per stimare la presenza di anticorpi al COVID-19 è necessaria per capire lo sviluppo dell'immunità di gregge in una popolazione. I dati dello studio di sierosorveglianza della popolazione nella città di Ischgl in Austria fanno luce su questo aspetto e hanno portato i ricercatori a sviluppare un modello di previsione che potrebbe aiutare a pianificare una strategia vaccinale efficace e interventi non invasivi sulla popolazione contro l'infezione. 

I dati dello studio di Ischgl hanno dimostrato che circa il 42,4% della popolazione era sieropositivo dopo 9-10 mesi di test da quando i primi pazienti sono stati esposti al virus corona1,2. Tuttavia, questo richiede l'uso di anticorpi appropriati e l'obiettivo giusto per garantire che gli individui con infezioni lievi non siano mancati3. Questi dati dello studio di Ischgl suggeriscono che la risposta anticorpale al COVID-19 non solo è di lunga durata, ma può essere un predittore dell'immunità di gregge in una popolazione. Questo, a sua volta, richiede la necessità di una sierosorveglianza di routine in una popolazione per stimare il numero di persone che sono positive agli anticorpi? Anche se questo studio può non essere rappresentativo dell'intera popolazione, tuttavia, può ancora aiutarci a identificare, non solo gli individui sieropositivi, ma indirettamente porta a prevedere la popolazione stimata che avrebbe bisogno di una dose di vaccino di richiamo o meno. Questo è di estrema importanza in questo momento, dato che la somministrazione del vaccino contro il COVID-19 è in pieno svolgimento nella maggior parte dei paesi e il mondo sta aspettando con ansia di tornare alla "vita normale" che esisteva prima del COVID-19. Questo permetterà ai responsabili politici e agli amministratori di sviluppare delle linee guida e garantire che risorse sanitarie adeguate siano spese verso la popolazione in cui lo sviluppo degli anticorpi è minimo. 

Inoltre, questo studio ha anche rivelato lo sviluppo di un modello predittivo non invasivo basato sull'autovalutazione di tre sintomi identificati (tosse, perdita di gusto/odore e dolore agli arti) che potrebbe predire accuratamente gli individui sieropositivi4 in una popolazione che è stata infettata dal coronavirus. Lo sfruttamento di un tale modello non invasivo può davvero essere utile al mondo intero per combattere la pandemia di COVID-19 prevedendo la sieropositività nella popolazione. 

PUBBLICITA'

Combinando entrambi questi approcci di sierosorveglianza di routine e modellazione predittiva utilizzando il software CHES5 per determinare la sieropositività, i paesi di tutto il mondo possono pianificare in modo efficiente studi di sierosorveglianza che possono aiutare a controllare la pandemia spendendo i soldi dei contribuenti in modo più efficace e riportando la normalità il più presto possibile.  

*** 

Riferimenti:

  1. Ischgl: gli anticorpi sono diminuiti solo leggermente. Pubblicato online il 18 febbraio 2021. Disponibile presso https://tirol.orf.at/stories/3090797/ Accesso al 19 febbraio 2021.  
  1. Università di Medicina di Innsbruck 2021. Comunicato stampa - Studio Ischgl: Il 42,4% è positivo agli anticorpi. Disponibile online su https://www.i-med.ac.at/pr/presse/2020/40.html Accesso al 19 febbraio 2021.  
  1. Stiamo sottostimando la sieroprevalenza della SARS-CoV2. BMJ 2020; 370 doi: https://doi.org/10.1136/bmj.m3364 (Pubblicato il 03 settembre 2020) 
  1. Lehmann, J., Giesinger, et al., 2021. Stima della sieroprevalenza degli anticorpi SARS-CoV-2 utilizzando tre sintomi auto-riferiti: Sviluppo di un modello di previsione basato sui dati di Ischgl, Austria. Epidemiologia e infezioni, 1-13. Pubblicato online da Cambridge University Press: 18 febbraio 2021. DOI: https://doi.org/10.1017/S0950268821000418 
  1. Holzner B, Giesinger JM, Pinggera J, Zugal S, Schöpf F, Oberguggenberger AS, Gamper EM, Zabernigg A, Weber B, Rumpold G. Il Computer-based Health Evaluation Software (CHES): un software per il monitoraggio elettronico dei risultati riportati dai pazienti. BMC Med Inform Decis Mak. 2012 Nov 9; 12:126. doi: https://doi.org/10.1186/1472-6947-12-126.  

***

PUBBLICITA'